Il regista Bryan Singer ha chiuso un accordo con la Warner Bros. per produrre e forse dirigere il remake di Excalibur, film del 1981 diretto da John Boorman, con Nigel Terry, Helen Mirren, Liam Neeson e Gabriel Byrne, riconosciuto come una delle migliori pellicole sulla leggenda di Re Artù. I diritti del film verranno condivisi dalla Warner col regista John Boorman, mentre la Legendary Pictures potrebbe entrare a far parte del progetto. Secondo molte fonti Bryan Singer starebbe già lavorando allo sviluppo del progetto, che tutt’ora rimane top secret, nonostante pare si tratterà di un film molto più epico e fantasy rispetto al King Arthur diretto nel 2004 da Antoine Fuqua, con Clive Owen nei panni di Artù e Keira Knightley in quelli di Ginevra.
Excalibur non è comunque l’unico progetto in vista per Singer, che è già stato assoldato dalla Universal Pictures per dirigere e produrre Battlestar Galactica, e dalla New Line per la quale dirigerà Jack the Giant Killer al posto del regista D.J. Caruso. La sceneggiatura, scritta da Darren Lemke e Mark Bomback, racconta di un contadino che conduce una spedizione nella terra dei giganti per salvare e recuperare una principessa che è stata rapita. Non si sa se il film sarà un nuovo adattamento cinematografico o anche in questo caso un remake della pellicola del 1962 di Nathan Juran.
Per chi invece spera di rivedere Singer tornare al franchise dei mutanti della Marvel pare che il regista si sia dimostrato interessato alla direzione di X-Men: First Class prodotto dalla 20th Century Fox, di cui il creatore di O.C., Josh Schwartz, ha già scritto una prima bozza. Staremo a vedere…

© RIPRODUZIONE RISERVATA