Solomon Kane arriva al cinema. Lo spadaccino puritano del XVI secolo, partorito dalla mente di Robert Ervin Howard (lo scrittore statunitense vissuto nei primi anni, considerato il padre della letteratura heroic fantasy) avrà il volto del Marco Antonio del serial tv Roma, James Purefoy, che nel 2002 ha lavorato anche accanto a Milla Jovovich in Resident Evil. Solomon è protagonista di un vero e proprio ciclo, composto da sedici opere, tra cui tre romanzi, ambientati tra Europa, Africa e Asia. Inoltre, il personaggio di Howard è stato anche al centro di una serie di fumetti pubblicata da Marvel Comics, mentre recentemente la Dark Horse Comics ha deciso di mandare in stampa una nuova serie scritta da Scott Allie. Nella versione originale, ossia quella di Howard (ideatore, tra gli altri, anche di Conan il barbaro), Solomon è convinto di avere una missione divina da compiere: combattere il male, che considera una manifestazione del diavolo. Il concetto di male è dunque un calderone in cui rientrano pirati, briganti, ma anche fantasmi e vampiri. Il regista, al quale è stata affidata la trasposizione cinematografica (una storia originale, che tuttavia recupera l’universo di Salomon), è l’autore di Wilderness, Michael J. Bassett. Il film, una coproduzione internazionale (Francia, Repubblica Ceca, Regno Unito) il cui titolo americano è proprio Solomon Kane, sarà il primo di una trilogia. E, contrariamente al primo episodio, le pellicole successive dovrebbero basarsi più direttamente sui romanzi di Howard. In attesa di una distribuzione italiana, vi presentiamo l’epico trailer russo del film, che dà l’idea di un vero e proprio kolossal in cui Solomon è un eroe a metà strada fra il Van Helsing di Hugh Jackman (nel film omonimo) e l’Aragorn di Viggo Mortensen de Il signore degli anelli. Stremo a vedere.

Ecco il trailer, pubblicato da Comingsoon.net:

© RIPRODUZIONE RISERVATA