“La prima volta non si scorda mai”… Sono passati 18 anni, ma i fan non dimenticano quello stralunato personaggio incarnato da un allora semi sconosciuto Johnny Depp nel film di Tim Burton Edward mani di forbice (1990), e nostalgicamente lo eleggono con il 38,2% delle preferenze miglior film della coppia di artisti. Una maschera, quella della tenera creatura con le mani affilate, la pelle lunare e un bizzarro cespo di capelli, capace di lasciare un segno incancellabile nella memoria del pubblico, che dimostra però di continuare ad apprezzare e seguire con affetto la carriera del regista visionario e dell’attore trasformista, collocando al secondo posto della classifica, con il 19,4% dei voti, proprio l’ultima fatica dei due: il musical Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street. Qui Depp, cimentatosi col canto per la prima volta, è tornato all’incarnato pallido e alla capigliatura spettinata che vagamente ricorda proprio il suo primo personaggio. Un richiamo alle origini? Una coincidenza? Fatto sta che questo film, ancora nelle nostre sale e nelle top ten degli incassi, ha già conquistato il favore dei fan che lo hanno preferito alle altre quattro opere messe a segno dalla premiata ditta Burton-Depp in questi anni. La medaglia di bronzo è andata a Il mistero di Sleepy Hollow (1999), votato dal 18,2% dei lettori, dove Burton ha trasformato il suo attore feticcio nell’ispettore Ichabod Crane, illuminista per vocazione costretto a confrontarsi con un misterioso quanto sanguinoso caso. Non resta che augurarsi che il sodalizio continui e aggiunga presto nuovi memorabili tasselli allo scenario dark e fiabesco dipinto dalla squadra. Per scoprire il resto della classifica del sondaggio potete cliccare qui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA