Se i nostri lettori facessero gli agenti scommetterebbero su Elio Germano (Campobasso, 25 settembre 1980), l’attore più defilato e anti-mondano del panorama cinematografico attuale che in molti definiscono (ma non ripeteteglielo più) «il migliore della sua generazione». E proprio lui, che per strada viene ancora riconosciuto come «quello che recitava con Scamarcio in Mio fratello è figlio unico» e che non ama sentirsi in gara con nessuno, ha sbaragliato i colleghi anche stavolta guadagnando il 30,7% delle vostre preferenze. E se Elio, ora sul set di Come Dio comanda di Gabriele Salavatores, non sta risparmiando energie ed è pronto a farsi in tre con l’uscita il 29 febbraio di Il mattino ha l’oro in bocca , e il 28 marzo con la duplice programmazione di Nessuna qualità agli eroi e Tutta la vita davanti di Paolo Virzì, altrettanto alla ribalta è anche il secondo classificato, Silvio Muccino (Roma, 14 aprile 1982), che ha sorpassato in dirittura d’arrivo la collega Cristiana Capotondi, conquistando il 15% dei vostri voti. Dopo due anni sabbatici trascorsi a preparare il suo esordio alla regia, il fratello d’arte ha finalmente avuto il suo momento d’oro proprio in queste settimane grazie all’uscita di Parlami d’amore , in cui recita accanto a Carolina Crescentini (quinta nel nostro sondaggio con l’8,5% delle preferenze). Medaglia di bronzo per l’unica rappresentante sul podio del gentil sesso: Cristiana Capotondi (Roma, 13 settembre 1980), che ha ottenuto il 14% dei voti. Una carriera esplosa grazie a Notte prima degli esami e che prosegue, come era iniziata, sia sul grande che sul piccolo schermo. Da ultimo, il grande successo della commedia teen Come tu mi vuoi in cui Cristiana si è cimentata col “test da vera attrice”: quello del brutto anatroccolo. Esame promosso a pieni voti secondo il box office e secondo i nostri lettori che la reputano l’interprete italiana più promettente del panorama contemporaneo. Una sorpresa, invece, la settima posizione del quotatissimo Riccardo Scamarcio (Andria, 13 novembre 1979), mentre è comprensibile l’ultima posizione della ancora poco nota (ma noi siamo pronti a scommettere anche su di lei) Alba Rohrwacher (Firenze, 27 febbraio 1979), vista proprio accanto a Germano e Scamarcio in Mio fratello è figlio unico e scelta da Pupi Avati per il suo nuovo film Il papà di Giovanna. Per vedere tutta la classifica cliccate qui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA