Non hanno dubbi i fan di Dario Argento: il suo film migliore è Profondo Rosso che stravince il sondaggio Chi ha paura di Dario Argento? con il 30% dei voti. L’opera, riconosciuta anche dai critici come il risultato più alto della sua carriera, e la cui colonna sonora (composta dal pianista jazz Giorgio Gaslini insieme al gruppo rock progressive dei Goblin) è diventata il ritornello della suspence, è quella che segnò il passaggio decisivo del maestro del brivido italiano tra la sua fase thriller – della quale fanno parte L’uccello dalle piume di cristallo (quarto posto con l’8%), Il gatto a nove code (ottavo col 3%) e Quattro mosche di velluto grigio (decimo col 3%) – e quella horror cominciata con Suspiria, che si aggiudica la medaglia di bronzo col 9%. A sorpresa guadagna il secondo gradino del podio il suo ultimo film (ancora nelle sale e con protagonista la figlia Asia) La terza madre, capitolo conclusivo della trilogia delle streghe iniziata nel 1977 proprio con Suspiria. Fanalini di coda della classifica Tenebre, Opera e Due occhi diabolici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA