Se fossero rimasti ancora dubbi, il nostro sondaggio li ha spazzati via tutti. Il single più ambito dello star system in questo momento è solo lui: Robert Pattinson, scelto dal 50% dei nostri lettori (o meglio… lettrici). L’attore ventitreenne, grazie al ruolo del vampiro gentiluomo (e bello da mozzare il fiato) protagonista della Twilight Saga, nel giro di un anno è passato infatti dallo stato di (quasi) emerito sconosciuto a divo planetario con stuoli di fan disposte a tutto pur di respirare anche solo per un attimo la sua stessa aria. Non c’è da stupirsi dunque che il giovane inglese abbia sbaragliato la concorrenza degli altri 9 bellissimi che Best Movie ha scelto per il sondaggio Scapoli d’oro. Chi incastreresti? E non stupisce nemmeno il nome che si incontra sul secondo gradino del podio: quello di Shia LaBeouf, coetaneo del collega Robert Pattinson (classe 1986) nonché pupillo di Steven Spielberg. Il 18% delle nostre lettrici sembra aver fatto bene i suoi conti votando il protagonista di blockbuster sbanca botteghini come Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo e della saga di Transformers che ha di recente conquistato il primo posto nella classifica stilata da Forbes delle star di Hollywood che “rendono di più”. Non avrà i lineamenti perfetti del campione in carica insomma, ma un buon partito lo è senza ombra di dubbio.
Chiude il podio dei “più ricercati” dalle nostre lettrici l’inglese Jonathan Rhys Meyers, modello e attore dallo sguardo magnetico visto in Velvet Goldmine e in Match Point di Woody Allen, accanto a Scarlett Johansson.
Niente da fare invece per l’unico scapolo italiano inserito nella decina: il nostro Silvio Muccino è infatti il fanalino di coda della classifica, ma può consolarsi in compagnia dell’illustre collega Javier Bardem (sempre bellissimo ma forse fuori target) che si trova a condividere – incredibilmente – con lui l’ultimo gradino. C’è anche da dire che, stando alle voci circolate su una possibile paternità del bebè che aspetterebbe con Penelope Cruz, il caliente Bardem potrebbe non essere più così tanto facile da “incastrare”…

Per guardare il resto della classifica cliccate qui

© RIPRODUZIONE RISERVATA