A sentirli pronunciare insieme vengono i brividi. Robert De Niro e Al Pacino. Due miti viventi adorati ed emulati da stuoli di ammiratori su tutto il globo. In comune, oltre all’indiscusso talento, i natali newyorkesi e il sangue italiano a scorrergli nelle vene. Due carriere fatte di grandi successi, scelte giuste, crisi passeggere, titoli memorabili e, in proporzione, ben pochi premi Oscar (solo 1 ad Al Pacino e 2 a De Niro). Un percorso parallelo che si è incrociato per la prima volta, guarda caso, in uno dei film che, come loro, ha fatto la storia del cinema: Il padrino – Parte II, dove però non comparivano mai nella stessa scena. Per vederli insieme è toccato aspettare il 1995, quando Michael Mann li mise faccia a faccia (ma solo in due scene) in Heat – La sfida. Godere della loro monumentale presenza per la durata di un’intera pellicola è il privilegio che ci è concesso ora grazie al poliziesco di Jon Avnet Sfida senza regole (Righteous Kill), nelle sale in cui Bob e Al sono due colleghi del dipartimento della polizia di New York, ormai prossimi alla pensione ma per niente intenzionati a prendere in considerazione l’ipotesi di sparire dalle scene. Un’occasione, quella di vedere finalmente insieme i due mostri sacri di Hollywood, che i fan aspettavano da tempo e che offre a noi l’occasione di ripercorre ancora una volta le incredibili tappe delle loro entusiasmanti carriere.  Anche se chiedere chi dei due sia il migliore suona quasi come una bestemmia e anche se il cuore dei cinefili è tanto grande da poter contenere entrambi questi mostri sacri, sappiamo bene che, in fondo, ciascuno, all’uno o all’altro ne dedica una fetta più grande. è venuto il momento di ammetterlo…  Cliccate qui per partecipare al sondaggio!

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA