Dopo ben 5 film insieme, il sodalizio Tim Burton-Johnny Depp ha dato un nuovo frutto: l’adattamento cinematografico del musical di Cristopher Bond e Stephen Sondheim “Sweeney Todd: The Demon Barber Of Fleet Street”, un successo di Broadway di fine anni ’70, vincitore di 8 Tony Awards. L’attore feticcio del regista fresco di Leone d’oro alla Carriera all’ultimo festival di Venezia stavolta è il sanguinario barbiere tagliagole Sweeney Todd. Ambientata nell’Inghilterra vittoriana la storia narra infatti di un uomo che dopo essere stato ingiustamente imprigionato da un giudice senza scrupoli (l’inglese Alan Rickman) decide di fargli la barba e… tagliargli la gola. La sua sete di vendetta lo porterà alla pazzia trasformandolo in un terribile e spietato serial killer che riserverà lo stesso trattamento a tutti i suoi clienti. Premuroso come sempre Burton non ha mancato di riservare un ruolo anche alla moglie Helena Bonam Carter, che qui interpreta la moglie e complice del barbiere assassino, impegnata a nascondere i resti delle vittime del marito trasformandole in succulenti manicaretti. Novità assoluta invece la presenza di Sacha Baron Cohen, noto al pubblico per il suo scatenato Borat, che qua indossa i panni di Adolfo Pirelli, barbiere concorrente del protagonista. Scene ricreate nei monumentali studi Pinewood di Londra dal nostro scenografo premio Oscar Dante Ferretti e uscita prevista negli Stati Uniti il prossimo 25 Dicembre. Sarà un Natale davvero nerissimo…

© RIPRODUZIONE RISERVATA