Se avete sempre sognato di girare un cortometraggio, ma non avete mai preso l’iniziativa perché non vi sentite dei “veri” filmakers, questa è l’occasione che fa per voi. Oggi è stata presentata presso l’Hotel Excelsior e nell’ambito del  Circuito OFF della 68esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia la prima edizione del Sony Ericsson Mobile Festival.
A partecipare a questo concorso è chiamato chiunque voglia realizzare uno Short Movie o un videoclip musicale utilizzando unicamente dispositivi mobile in sostituzione della videocamera. Lo scopo è quello di far emergere nuovi talenti facendo uso della tencologia mobile, visti gli alti standard qualitativi raggiunti negli ultimi anni dagli smartphone. I testimonial di questa iniziativa sono i registi italiani Leandro Manuel Emede, esperto di videoclip, tra cui Jovanights che ripercorre le tappe del tour di Jovanotti in California, e Alberto D’Onofrio, esperto sopratutto di documentari per il programma Mixer, che prenderanno parte anche alla giuria e che si sono cimentati nella realizzazione di un videoclip il primo e di un cortometraggio il secondo che verranno proiettati questa sera al Festival nello spazio Circuito Off. «Ho studiato il linguaggio di youtube per capire cosa fanno gli amatori con il cellulare e ho poi scelto di fare una fiction su una persona che ha un’identità segreta», ha spiegato D’Onofrio. Il corto si intitola Io e Lei e indaga il mondo dei trav, ovvero quelle persone che si travestono da donna senza per forza essere omossessuali e che spesso non trovano neanche il coraggio di uscire di casa per vivere questa esperienza. «La fiction è lo strumento adatto per raccontare questa storia perché nessuno accettterebbe mai di fare un documentario svelando la sua identità», ha proseguito il regista. «Appoggiando il cellulare in giro abbiamo voluto dare la sensazione di aver rubato la storia. Ho trovato il telefonino straordinario dal punto di vista tecnico tanto che ho usato anche l’audio preso direttamente dal suo microfono. Si può fare un corto di grande qualità anche con un piccolo telefonino».
Leandro Manuel Emede, invece,  ha diretto Mucchi di Gente usando il Sony Ericcson Xperia Arc (nella foto), con protagonista la cantante Nathalie. «Avevo paura della qualità», ha detto. «Devo dire che non ho riscontrato problemi a usare un telefonino e abbiamo deciso addirittura di girare di notte per avere un po’ di grana perché di giorno la qualità era addirittura troppo alta».
Tutti i cortometraggi e i video clip verranno raccolti su una piattaforma digitale e saranno visibili a chiunque voglia visualizzarli, commentarli, votarli o condividerli sul proprio social network. I vincitori riceveranno un premio di 5.000 euro per il primo classificato; 2.000 e 1.500, invece, per il secondo e il terzo, e la proiezione del corto o del videoclip a Circuito OFF 2012. I video potranno essere spediti dal 31 agosto 2011 fino al 30 aprile 2012.

Visita il sito ufficiale: www.mobilefestival.it

Visita la pagina Facebook di Sony Ericsson Italia: www.facebook.com/sonyericssonita

© RIPRODUZIONE RISERVATA