Non ci saranno solo i Transformers di Michael Bay o i supereroi a mettere a ferro e a fuoco il grande schermo. La prossima stagione cinematografica ci regalerà Leonardo DiCaprio in versione squalo della finanza e due malefiche Angelina Jolie e Meryl Streep. Tom Hanks sarà Walt Disney in persona e una nuova generazione di vampiri si prepara a far dimenticare Edward e Bella. Senza trascurare il nuovo film di e con George Clooney, il settimo Fast & Furious, un Frankenstein gentiluomo, l’ironico omaggio “animato” ai Lego e una cinquina di pellicole made in Italy da non perdere.

Ecco alcuni estratti dello speciale:

The Wolf of Wall Streetè la storia, tratta dalle sue memorie, di Jordan Belfort: agente di cambio incriminato nel 1998 per frode e riciclaggio. Ricco, edonista, eccessivo, tossicodipendente, senza scrupoli. Chi poteva interpretare un ruolo del genere? Ovviamente Leonardo DiCaprio in una delle sue tante e istrioniche altre vite cinematografiche, sotto la guida (per la quinta volta) di Martin Scorsese. Nessuna atmosfera da noir, però; il tono è quello di una corrosiva black comedy, genere che ha dato vita a una delle pellicole più ispirate e sottovalutate del regista italo-americano, ovvero Fuori orario.

X-Men: Days of Future Past: «Vorrei esplorare l’universo degli X-Men nel modo in cui è stato affrontato quello degli Avengers». Questo l’intento inequivocabile di Bryan Singer, tornato a dirigere la sua creatura, nonostante gli ottimi responsi ottenuti da X-Men: L’inizio sotto la direzione di Matthew Vaughn. Una reunion epica, con i protagonisti della prima trilogia affiancati a quelli del prequel. Il tutto attraverso un viaggio nel tempo voluto da Magneto e Professor X. Con un po’ di struggimento dato dall’enfasi sui duri destini degli eroi e con Wolverine (o meglio la sua coscienza, rispedita nel 1973) nuovamente al centro della storia.

Fast & Furious 7: Non tutti i sequel infiniti vengono per nuocere. Pensate a come questa saga si sia trasformata negli ultimi due film da “bolidi, corse e sexy girls” a “bolidi, action e heist movie”. Il capitolo sette adotta la formula mercenaria del “più siamo meglio è”, rubando a Stallone proprio Kurt Russell. Ma soprattutto investendo in uno sfavillante villain: un vendicativo Jason Statham, fratello irascibile del già non propriamente buono Luke Evans.

Maleficent: La scena della prima festa in onore di Aurora con l’ingresso a sorpresa di Malefica, che maledice la piccola, la conosciamo tutti (e il reboot ce la riproporrà). Ma chi è realmente questa strega? Quale passato nasconde? Perché quel copricapo cornifero? Cosa indurì a tal punto il suo cuore? Sono solo alcune delle domande a cui darà risposta il film di Robert Stromberg, che al suo debutto ha avuto l’onore di dirigere la diva Angelina e la figlia Vivienne (Aurora da piccola), «l’unica bambina che non si spaventava alla mia vista». Preparatevi a una Malefica inedita, perché – come recita il proverbio – l’apparenza inganna… Nel cast anche Elle Fanning (Aurora) e Juno Temple (una delle tre fate).

L’approfondimento completo è sul numero di Best Movie di dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA