Manca ancora poco meno di un anno all’uscita nelle sale dell’attesissimo Spider-Man: Homecoming con protagonista Tom Holland, ma l’attore, nel corso della promozione di The Lost City of Z presentato al New York Film Festival, ha rivelato interessanti novità sul futuro del franchise, dell’Universo Cinematografico Marvel e ha parlato anche del costume e delle acrobazie del suo Spidey.

Queste le parole dell’attore: «Non posso ancora rivelarvi quale sarà il prossimo film nel quale vestirò nuovamente i panni di Spider-Man, ma al momento abbiamo appena finito di girare Homecoming e abbiamo cominciato a parlare del sequel, su chi sarà il prossimo villain e su come procedere». Holland si è poi soffermato sul suo futuro nell’MCU: «È ancora tutto in divenire. Credo siano in atto delle trattative ma non so di che tipo di accordo sarà».

Infine, il giovane attore ha parlato del costume del supereroe e delle acrobazie sul set: «Il costume non è la cosa migliore del lavoro. Quando però ti sembra particolarmente scomodo, devi ricordarti dei molti attori che vorrebbero indossarlo al tuo posto e ripeterti “sono il ragazzo più fortunato del mondo”. Per quanto riguarda gli stunt, molte acrobazie le ho fatte personalmente, ma alcune non ho potute girarle per questioni legali, così ho usato delle controfigure davvero in gamba. Ogni volta che non sapevo cosa fare, arrivavano loro in mio aiuto».

Vi ricordiamo che Spider-Man: Homecoming diretto da Jon Watts vedrà nel cast anche Marisa Tomei, Zendaya, Laura Harrier, Tony Revolori, Michael Barbieri, Kenneth Choi, Donald Glover, Angourie Rice e Michael Keaton, per un’uscita prevista il 7 luglio 2017.

Fonte: WWDVariety

© RIPRODUZIONE RISERVATA