Tom Holland è Spider-Man

I recenti commenti del regista Jon Watts hanno indotto a pensare che l’Arrampicamuri di Spider-Man: Homecoming non sia dotato dei sensi di ragno, che sono stati sempre una prerogativa del suo personaggio. Una conclusione che verrebbe anche confermata da come l’amico Ned riesca a scoprire facilmente la sua identità (si vede nel trailer) senza che lui se ne accorga. Watts ha infatti detto che è una caratteristica dell’eroe che si vede molto negli altri film, da cui voleva differenziarsi (e c’è riuscito, qui la recensione), anche se sicuramente è un lato affascinante da esplorare.

Queste dichiarazioni, però, hanno indotto molti a escludere totalmente il “potere” in questione e così il boss dei Marvel Studios, Kevin Feige, ha preferito intervenire sulla questione.

«No, io penso che lui abbia il senso di ragno», ha risposto alla teoria sempre più accreditata per cui il costume sofisticato fornitogli da Stark (la cui voce è interpretata in originale da Jennifer Connelly) abbia sostituito il suo senso di ragno. «E penso che ce l’abbia sia che indossi o non indossi il costume. Il modo in cui lo esploreremo al cinema cambierà. Voglio dire che nelle precedenti versioni era molto esibito e invece qui abbiamo voluto renderlo qualcosa di più intimo, una sorta di seconda natura». 

 «Penso che esploreremo meglio questa sua abilità in futuro, ma è una cosa totalmente sua, non del costume».
Vi ricordiamo che Spider-Man Homecoming è sulla copertina del numero Speciale 15 anni di Best Movie attualmente in edicola e in versione digitale. La copertina e il poster che trovate al suo interno sono stati disegnati da Zerocalcare in esclusiva. Cosa aspettate?
© RIPRODUZIONE RISERVATA