Spider-Man: Homecoming

[ATTENZIONE: SPOILER IN VISTA]

Evidentemente, la Marvel sta davvero iniziando a ingargbugliarsi con la timeline del suo Universo Cinematografico, e più va avanti, e più abbiamo possibili errori temporali o comunque, enormi buchi di sceneggiatura.

Delle grandi facce perplesse, ad esempio, ha lasciato l’intro di Spider-Man: Homecoming. Il film si apre con la fine del primo Avengers, con Adrian Toomes e i suoi compagni che ripuliscono i rimasugli della battaglia di New York. Poi, veniamo catapultati al presente, che secondo il cinecomic, dovrebbe essere “8 anni anni dopo”.

Ora, facciamo 2 conti: considerando che Avengers si svolge nel 2012 (come confermato qui – update: la pagina wikia è stata appena modificata a sua volta), 8 anni dopo significherebbe… 2020! Una cosa improbabile, dato che in teoria, Homecoming segue direttamente le vicende di Captain America: Civil War, e quindi dovremmo essere all’incirca nel 2016. Insomma, il buco temporale è di ben 4 anni!

Chissà come l’UCM risolverà questo errore? O dite che magari ci è sfuggito qualche piccolo dettaglio per strada? Nel dubbio, ricordiamo che Homecoming è attualmente presente nelle sale italiane: avete già letto la nostra recensione?

Fonte: SR

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film