spider-man

Mentre i fan sono ancora in hype per il primo trailer di Spider-Man: No Way Home, il web inizia ad offrirci delle interessanti teorie sulla prossima avventura di Peter Parker, che alla luce del filmato da poco diffuso potrebbe nascondere molti più segreti di quanto ci saremmo aspettati.

Partiamo dal titolo: No Way Home, che in italiano significa all’incirca “nessun modo per ritornare a casa”. Se dovessimo basarci sui precedenti film dedicati all’eroe Marvel – ovvero Homecoming e Far From Home – i cui titoli anticipavano in un certo senso gli spostamenti di Peter in relazione al suo tranquillo quartiere, dovremmo dedurre che questa volta il protagonista rimarrà in qualche modo intrappolato nel Multiverso senza la possibilità di fare ritorno a casa. Ma se invece No Way Home fosse legato alla prospettiva dei Sinistri Sei?

Secondo un’interessante teoria riportata da CBR, l’incantesimo di Doctor Strange potrebbe aver alterato la realtà trascinando i villain Green Goblin, Doctor Octopus, Electro, Sandman e – forse – Lizard nella dimensione principale in cui vive Peter, rendendo dunque i cattivi le vere vittime di questa storia. In sostanza, potrebbero essere proprio loro a cercare un modo per far ritorno alle rispettive case chiedendo aiuto al protagonista e allo Stregone Supremo, che dal loro punto di vista saranno i veri “villain” di Spider-Man: No Way Home.

Per quanto possano essere malvagi e intenzionati ad opporsi sempre e comunque all’Uomo Ragno, questa volta i cattivi non avrebbero alcun interesse a scatenare il caos in una dimensione sconosciuta. Ognuno è infatti legato ad un’altra realtà e ad un altro Peter Parker, nonché ad un trascorso che lo ha motivato e spinto a diventare un villain nel suo Universo. Che interesse potrebbero avere, i Sinistri Sei, a lottare con lo Spider-Man del MCU?

Ha senso dunque supporre che, ritrovatisi all’improvviso in una dimensione che non conoscono e senza avere la più pallida idea di cosa possa essere il Multiverso – visto che lo stesso Strange afferma di sapere poco e niente al riguardo -, Goblin, Octopus, Electro, Sandman e Lizard vogliano semplicemente di tornare alla loro normalità. Così come potrebbe essere anche per gli Spider-Man di Tobey Maguire e Andrew Garfield, che subendo le stesse sorti dei loro antagonisti, potrebbero mettere da parte le vecchie “divergenze” per far squadra con i villain a fronte di una minaccia ancora più grande che incombe su tutti: l’impossibilità di tornare a casa. E sarebbe tutta colpa del nostro Peter.

Cosa ne pensate di questa teoria? Vi sembra plausibile?

Spider-Man: No Way Home, ricordiamo, è diretto da Jon Watts ed interpretato da Tom Holland, Zendaya, Jacob Batalon, Benedict Cumberbatch, Angourie Rice, J.K. Simmons, Marisa Tomei, Jamie Foxx, Alfred Molina, Willem Dafoe, Jon Favreau e Benedict Wong. L’uscita è prevista per il 17 dicembre 2021.

© RIPRODUZIONE RISERVATA