Nell’annunciare che Tom Holland sarebbe stato il nuovo Spider-Man (e noi ci aspettiamo grandi cose: ecco perché), la Marvel e la Sony hanno anche dichiarato ufficialmente il nome del regista che dirigerà il reboot: Jon Watts, alle spalle un interessante horror (Clown) e il thriller Cop Car che ha debuttato al Sundance Film Festival.

Parlando con Entertainment Weekly, Watts ha spiegato come è riuscito ad ottenere il ruolo e perché è convinto che Holland sia una scelta perfetta.

«Non sono così sicuro di quel che è successo… la Marvel ha visto Cop Car e gli è davvero piaciuto. Adesso, ho modo di fare una versione molto più costosa, e l’opportunità di avere una tela più grande invece che rottamare altre storie».

«Ho ancora molti film che voglio fare, e Spider-Man è uno di questi. La penso così. Ho ancora molte idee che voglio realizzare». Riguardo al giovane protagonista, Watts ha affermato: «Lui è davvero bravo. Può essere un credibile studente liceale. Ecco perché le persone amano Spider-Man: è il più facilmente riconoscibile e coi piedi per terra di tutti i supereroi. E Tom può fare questo, cattura tutto ciò: è perfetto».

Su Captain America: Civil War, il regista non si è troppo sbottonato: «Si tratta di un enorme universo, quindi tutti lavorano l’uno con l’altro per assicurarsi che ci sia continuità e che tutto si incastri. È davvero eccitante. Stiamo per iniziare, lavorando sulla sceneggiatura e il resto, sarà davvero un bel percorso».

Il nuovo Spider-Man, ancora senza titolo, scritto da John Francis Daley e Jonathan Goldstein, uscirà il 28 Luglio 2017 nei cinema, ma vedremo il Tessiragnatele fare il suo debutto in Captain America: Civil War il 6 Maggio 2016.

Fonte: CBM

© RIPRODUZIONE RISERVATA