Spider-Man 4, 5, 6… Si faranno mai? Le voci a riguardo si rincorrono ormai da molto tempo. Per ora, si sa solo che il regista delle prime tre fortunate pellicole sull’eroe Marvel, Sam Raimi, accetterà di dirigere anche futuri film del franchise solo se sarà riconfermato il cast della “prima” trilogia, ovvero Tobey Maguire/Peter Parker, Kirsten Dunst/Mary Jane Watson, James Franco/Harry Osborn e via discorrendo. Per ora, però, né la Dunst né Maguire hanno confermato la loro disponibilità a girare nuovi sequel. Ma “the show must go on”, così i produttori si sono detti intenzionati a proseguire col progetto di altri episodi eventualmente anche con attori e regista diversi. A tal proposito, sarebbe già trapelato il nome dello sceneggiatore a cui sarà affidato lo script di Spider-Man 4: James Vanderbilt ( Zodiac ). A quanto pare, inoltre, i produttori di Sony sarebbero intenzionati a dividere il nuovo materiale in due parti per ricavarne due pellicole diverse (capitolo 4 e 5) che potrebbero essere girate contemporaneamente, come è già accaduto per I Pirati dei Caraibi 2 e 3. La curiosità però è tutta concentrata su quelli che potrebbero essere i sostituti di Maguire e della Dunst: per il ruolo dell’Uomo-Ragno sono stati fatti due nomi poco noti al pubblico italiano, quello del 20enne Michael Angarano (visto in Sky High – Scuola di superpoteri e in Lords of Dogtown, foto al centro) e quello di Patrick Fugit (25 anni, foto a destra), il futuro reporter di Rolling Stone di Almost Famous – Quasi famosi. Ma nulla è ancora ufficiale, perciò bisognerà aspettare prima di potersi districare in questa “ragnatela” di notizie…

Ev.An.

© RIPRODUZIONE RISERVATA