Nel 2003 il regista sudcoreano Chan-wook Park realizzò un film che ben presto divenne un piccolo cult. Il “tarantiniano” OldBoy, infatti, vinse il  Gran Premio della Giuria a Cannes nel 2004, anno in cui il presidente era proprio Quentin Tarantino.
Oldboy racconta la storia di un uomo che viene rapito il giorno del compleanno della figlia e per 15 anni viene tenuto prigioniero senza saperne il motivo. Quando viene liberato inizia il suo viaggio alla ricerca del motivo della sua cattura, un viaggio che non sarà privo di risentimento e di sete di vendetta.
Oggi la Mandate Pictures, attraverso un comunicato stampa, annuncia che il film avrà un suo remake americano e che a dirigere la pellicola sarà nientemeno che Spike Lee. La sceneggiatura del remake è scritta da Mark Protosevich (Thor e Io sono leggenda), che sarà anche il co-produttore insieme a Roy Lee e Doug Davison (The Departed).
«È un grande onore affidare questo speciale progetto a un regista così iconico e a uno sceneggiatore così abile», ha dichiarato il presidente della Mandate, Nathan Kahane. Al momento non si hanno ulteriori notizie sul progetto, nemmeno su una presunta data di inizio riprese.


Sotto, il trailer di Oldboy

(Fonte: MandatePictures)

© RIPRODUZIONE RISERVATA