Forse non ve lo ricordate, ma mesi fa (guardate qui: era febbraio) cominciò un lungo ed estenuante balletto promozionale intorno a Star Trek Into Darkness, secondo capitolo del reboot immaginato da J.J. Abrams della storica serie tv. Ruotava tutto intorno al villain: Benedict Cumberbatch avrebbe interpretato Khan oppure no? Le voci si rincorsero per mesi, fino alla rivelazione al momento dell’uscita del film: la risposta era, molto semplicemente, «sì».

Eppure, anche a distanza di quasi un anno, la cosa non va giù a J.J. Abrams, che come riporta Collider ha dichiarato di essersi pentito di non aver svelato subito l’identità del villain, dando la colpa al marketing del film. C’è però chi non è d’accordo: si tratta di Cumberbatch in persona, che in un’intervista a IGN che trovate qui sotto ha smentito le parole del suo stesso regista, dichiarando che «la sorpresa ha funzionato! Soprattutto per tutti coloro che erano riusciti a rimanere fuori dal circuito degli spoiler». Discorso vecchio come il mondo, dal quale probabilmente non usciremo mai… voi da che parte state?

© RIPRODUZIONE RISERVATA