L’adattamento cinematografico della celebre graphic novel Black Hole di Charles Burns prenderà vita e lo farà con una grande squadra: stiamo parlando di David Fincher e Brad Pitt, che torneranno a lavorare insieme dopo Il curioso caso di Benjamin Button. La storia del fumetto, in dodici volumi, si concentra sul “Black Hole”, ovvero il buco nero che inghiotte le giovani generazioni, oscure e spaventate, nel difficile momento del passaggio all’età adulta, con le aggravanti dei timori e dei pericoli tipici dell’età moderna, raccontando di un’epidemia che si propaga tra gli adolescenti, trasmettendosi per via sessuale e causando diverse mutazioni fisiche. Affascinante e corposa graphic novel composta da oltre 350 pagine, Black Hole è l’opera più nota di Charles Burns e il progetto doveva già prendere vita nel 2008, ma Fincher mise da parte l’adattamento, che ora sembra essere pronto a ripartire. Vi terremo informati su tutte le novità.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: THR

© RIPRODUZIONE RISERVATA