In passato Kristen Stewart aveva fatto molto parlare di sé per alcune sue dichiarazioni relative ai Marvel Studios, nelle quali ha spiegato di aver ricevuto dei “consigli” decisamente poco consoni all’immagine che la major sta cercando di dare di sé.

Pare infatti che qualcuno di non meglio specificato le abbia detto, chiaro e tondo, che se avesse voluto un ruolo in un film dell’UCM avrebbe dovuto nascondere il suo orientamento sessuale. Evitare dunque di presentarsi in pubblico tenendo per mano la sua fidanzata e farsi vedere in atteggiamenti intimi con lei: in poche parole, nascondersi.

Inutile dire che la notizia ha fatto piuttosto scalpore, considerando che i Marvel Studios sembrano tutt’altro che inclini ad atteggiamenti omofobici, avendo persino introdotto eroi LGBT+ come la Valchiria di Tessa Thompson e l’imminente personaggio gay che vedremo in Eternals. Le ipotesi in merito, dunque, sono svariate: la Stewart ha palesemente mentito? O magari i Marvel Studios sono davvero incoerenti? O ancora, è possibile che le informazioni date all’attrice fossero false? O si tratta di parole pronunciate parecchi anni fa, quando magari la major non aveva la stessa apertura di oggi?

Non ne abbiamo idea. Ma una star dell’UCM aveva dato un suggerimento che magari avrebbe potuto risolvere le incomprensioni: far interpretare a Kristen Stewart un’eroina in uno dei prossimi cinecomic. E non un personaggio a caso, bensì la nuova versione di Captain America, donna e gay.

A dichiararlo era stato nientemeno che Anthony Mackie – l’interprete di Falcon nel MCU fino all’ultima serie The Falcon and the Winter Soldier, da poco investito del ruolo di nuovo Captain America – che evidentemente ha avuto modo di conoscere bene la collega negli anni scorsi, visto che ha recitato al suo fianco in Seberg, dove Kristen Stewart interpretava l’attrice di Fino all’ultimo respiro Jean Seberg.

Durante un’intervista per Variety in cui si parlava proprio di personaggi LGBT+ nei cinecomic, l’attrice ha rivelato che sarebbe bello vedere – e magari poter interpretare – un’eroina gay. A quel punto Mackie ha aggiunto: «Sì, penso che Kristen debba essere la Falcon Captain America gay».

Nel giorno dell’ultimo episodio di The Falcon & The Winter Soldier, lo ricordiamo, è stata annunciata una notizia bomba: la Marvel è al lavoro per Captain America 4. Una conseguenza naturale, considerando come sono finiti gli eventi della serie con protagonisti Anthony Mackie e Sebastian Stan.

I 6 episodi della seconda serie MCU uscita su Disney+ sono serviti da collante tra gli eventi della fine di Avengers: Endgame e quello che probabilmente vedremo nel quarto film dedicato all’eroe a stelle e strisce per eccellenza: nel finale, il titolo dello show si è trasformato in Captain America & The Winter Soldier, a significare che finalmente l’eredità di Steve Rogers è stata pienamente accettata da Sam Wilson, ormai ex Falcon. Un percorso difficile, articolato in alcuni discorsi stranamente maturi (per il tipo di prodotti Marvel/Disney visti sinora) sul significato dello scudo e di un Captain America nero

Foto: Getty

© RIPRODUZIONE RISERVATA