Con 528,9 milioni di dollari nel mondo, il debutto nelle sale di Star Wars: il risveglio della Forza è il più ricco della storia del cinema (battuto il record di Jurassic World, fermo a 524 milioni di dollari). J.J. Abrams, il regista, si gode il successo, ma non smette di parlare del film. E a Entertainment Weekly ha svelato le dinamiche di quella che è tra le scene più drammatiche – se non LA più drammatica – dell’Episodio VII.

[Attenzione SPOILER: se NON avete ancora visto il film scappate urlando]

Ci riferiamo al momento in cui Kylo Ren (Adam Driver) uccide suo padre, il mitico Han  Solo (Harrison Ford). Queste le parole di Abrams: «Star Wars vanta uno dei migliori villain della storia del cinema. Introdurne uno nuovo è un’impresa molto complicata. Sapevamo che avremmo dovuto escogitare qualcosa di davvero coraggioso. La ragione per cui speriamo che Kylo Ren sia un degno successore di Darth Vader sta proprio nella perdita di un personaggio che amiamo così tanto. Già tempo prima che scegliessimo il titolo del film, sapevamo che il cattivo di Il risveglio della Forza non avrebbe dovuto essere fatto e finito, ma in mezzo a un processo di formazione. Il problema era decidere come realizzare tutto questo. E se non avessimo pensato questa scena, il film non sarebbe stato abbastanza coraggioso. E vedere questi due attori recitare… onestamente, è stato disturbante. So che suona stupido, ma vedere Harrison che accarezza Adam prima di cadere nel vuoto mi ha fatto dimenticare che Adam non sia suo figlio nella realtà. È stato bellissimo».

Guarda la gallery con i WTF?! più assurdi di Star Wars: il risveglio della Forza

Leggi anche: la nostra recensione senza spoiler di Il risveglio della Forza
“Una nuova speranza per Star Wars: il risveglio della Forza dal blog di Luca Maragno
J.J. Abrams, il riciclatore di mondi dal blog di Giorgio Viaro

© RIPRODUZIONE RISERVATA