Star Wars: Gli ultimi Jedi

Tra qualche giorno farà il suo debutto nelle sale Star Wars: Gli ultimi Jedi, che secondo quanto dichiarato avrà una durata di ben 150 minuti, configurandosi così come il capitolo più lungo del franchise.

Certo, due ore e mezza sono tante, ma praticamente niente in confronto a quella che sarebbe dovuta essere la durata originale del film, recentemente rivelata dal regista Rian Johnson durante un’intervista con Collider. La prima versione de Gli ultimi Jedi infatti superava addirittura le tre ore, cosa che ha costretto Johnson a tagliare parecchie scene, tra cui alcune delle sue preferite:

«Tanta buona roba è stata eliminata nella versione finale. Ho appena riguardato le scene tagliate che inseriremo nel Blu-Ray. Abbiamo dovuto eliminare alcune delle mie preferite. C’è davvero molta sostanza, scene davvero buone, tra le mie cose preferite nel film.»

Fortunatamente quindi, avremo modo di goderci tutte le scene tagliate che saranno inserite nei contenuti inediti dell’edizione Blu-Ray, e per chi si stesse chiedendo se Johnson abbia in programma di far uscire anche l’edizione estesa del film, ecco la sua risposta:

«Non sono tipo da queste cose. Credo che quella finale sia la migliore versione del film. Quella che arriverà nelle sale. Tutte le scene tagliate, non importa quanto io le amassi, sono state eliminate per una ragione ed è per il bene del film. Potrete guardarle da sole, singolarmente. La versione di due ore e mezza è definitivamente la migliore.»

Cosa ne pensate? Siete d’accordo con il regista?

© RIPRODUZIONE RISERVATA