Luke Skywalker in Star Wars: Gli ultimi Jedi

Ormai lo sappiamo: non tutti i fan sono rimasti soddisfatti di Star Wars: Gli ultimi Jedi, e negli ultimi giorni, è addirittura partita una petizione online per escludere l’episodio di Rian Johnson dalla saga.

A dire la sua in proposito, adesso, è lo stesso regista, che ha dichiarato durante un’intervista con Business Insider: «Mi rendo conto, attraverso la mia esperienza personale, che prima di tutto, i fan sono molto appassionati. Talvolta sono stati molto violenti con me su Twitter, e questo è perché ci tengono a queste cose, e fa male quando ti aspetti qualcosa di specifico da qualcosa che ami, ma poi non lo ottieni. Fa sempre male, quindi non me la prendo personalmente se un fan reagisce negativamente e mi attacca su Twitter. Va bene. Fa parte del mio lavoro esserci. (…) Ma so anche che George Lucas non ha mai fatto un film di Star Wars sedendosi e pensando, “Che cosa vorrebbero vedere i fan?”. E sapevo – per quanto l’idea fosse invitante – che se avessi scritto qualcosa chiedendomi cosa vogliano i fan, allora non avrebbe funzionato, perché la gente mi avrebbe comunque urlato “Fanculo, hai rovinato Star Wars”, e avrei fatto un brutto film. (…) Lasciami comunque aggiungere che l’80-90% dei commenti su Twitter sono stati veramente positivi. C’è tanta gioia e tanto amore tra i fan. Quando parlo di reazioni negative, non riguarda assolutamente l’interezza dei fan».

Star Wars: Gli ultimi Jedi, ricordiamo, è attualmente nelle sale italiane: qui la nostra recensione.

Fonte: BI

© RIPRODUZIONE RISERVATA