Ci sono tanti modi per prepararsi a un lavoro immenso come (tanto per fare un esempio) tornare al timone di un Episodio di Star Wars a dieci anni dal più recente. Si può studiare, si può parlare con chi sui primi sei film ha lavorato… oppure si può giocare a disseminare i propri film di indizi più o meno palesi, per prendere la mano con personaggi storici e indimenticabili. J.J. Abrams, che ama molto giocare con il cinema, ha scelto proprio quest’ultima strada nel suo Into Darkness – Star Trek; a rivelarlo è un pazientissimo fan della saga che, venuto in possesso dell’edizione home video del film, ha passato allo scanner tutto il film, fotogramma per fotogramma, fino a svelare un cameo di superlusso: si tratta di R2-D2, C1-P8 se ancora siete legati alla prima traduzione italiana, che all’incirca a 1h17′ di film fa una piccola apparizione… solo per venire trascinato nello spazio profondo insieme a detriti vari e membri dell’equipaggio dell’Enterprise. Potete vedere il fotogramma “incriminato” qui sotto:

Fonte: io9

© RIPRODUZIONE RISERVATA