Anche l’indimenticabile Principessa Leila della prima trilogia di Star Wars, Carrie Fisher, sembra aver avuto a che fare con il suo “dark side”. È risaputo che l’attrice, arrivata alla ribalta proprio grazie alla trilogia di George Lucas, aveva avuto, in passato, problemi di tossicodipendenza; la stessa Fisher non ha mai nascosto la cosa. Ma ora la conferma di questa dipendenza arriverebbe dalla foto che in questi giorni è stata rilanciata sul web da Geektyrant. Il fotogramma, tratto da L’Impero colpisce ancora, mostra la principessa Leila mentre appoggia la mano sinistra sulla spalla di Han Solo. Fin qui tutto sembrerebbe normale, ma a ben guardare si nota l’unghia dell’indice un po’ troppo lunga e sagomata rispetto alle altre, e questo avvallerebbe la tesi secondo cui l’attrice faceva uso di cocaina proprio durante le riprese della saga.

(Fonte: Geektyrant)

© RIPRODUZIONE RISERVATA