Per i fan che hanno preferito attendere la traduzione italiana di Breaking Down (uscito in inglese il 2 agosto) e hanno resistito alla tentazione di sbirciare i commenti on-line, l’attesa sta per finire. Il 30 ottobre sarà infatti sugli scaffali il quarto e ultimo capitolo della saga ideata dall’autrice americana Stephenie Meyer, iniziata nel 2003 con Twilight . A solleticare la curiosità dei fan, una grande e fondamentale domanda: “Bella riuscirà a diventare un vampiro?”. Non svelando nulla di troppo, ma raccontando qualcosa di sé e della sua fortunatissima opera, la Meyer ha rilasciato un’intervista su Repubblica di oggi. Scopriamo così che la scrittrice, considerata ormai come la fondatrice dell’ondata New Gothic-sentimentale grazie alla storia dell’amore impossibile tra l’umana Isabella Swan e il galante e fascinoso vampiro Edward Cullen , diversamente da quello che sarebbe lecito aspettarsi, non ha nessun “vampiro letterario” di riferimento né ama particolarmente il genere horror: “Non c’è un vampiro che preferisco in letteratura», ha raccontato l’autrice al quotidiano, “perché non sono mai stata appassionata di horror e non leggo libri sui vampiri: grazie a questo, sono stata libera da nozioni preconcette quando ho cominciato a costruire la mitologia di Twilight . Penso di essere stata influenzata semmai dalle storie di supereroi.». Tanto è bastato a creare un vero e proprio fenomeno che ha conquistato stuoli di fan su tutto il globo, con traduzioni in quaranta lingue e otto milioni e mezzo di copie vendute ( di cui cinquecentomila solo in Italia). Breaking Down, che segue nell’ordine Twilight, New Moon ed Eclipse, arriverà in libreria un mese prima dell’uscita in sala della trasposizione cinematografica del primo romanzo, firmata da Catherine Hardwicke e prevista per il 21 novembre. Dopo questi appuntamenti sembra che i fan dovranno aspettare un po’ prima di ritrovare in azione i loro eroi romantici: “Ci sono molte possibilità per i libri futuri sui Cullen: tuttavia penso di aver bisogno di prendermi una pausa sui vampiri», ha ammesso la Meyer, “In questo momento, non ho voglia di tornarci: esistono altre storie oltre a quelle dei non-morti. E io voglio raccontarle.».
Cliccate qui per guardare il trailer di Twilight e qui per la Photogallery 1 e la Photogallery 2.

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA