All’apice del successo, con un Oscar alle spalle per Miglior regia in Traffic, l’inventore della banda di Ocean’s Eleven, Steven Soderbergh, ha annunciato di voler ritirarsi dal mondo del cinema. «E’ arrivato il momento, tutto qui. Negli ultimi tre anni ho rifiutato ogni cosa che mi sia capitata davanti, quindi d’ora in poi non ci sarà più nulla da discutere su Steven Soderbergh», ha spiegato il regista al programma radiofonico Studio 360. La vera ragione di questa scelta sarebbe il suo odio per i deja vu: «Quando ho iniziato ad avere la sensazione di avere già girato quella scena, di avere già fatto una cosa di quel tipo prima, in quel momento ho seriamente pensato a una svolta. Quando vedi quegli atleti che sono ancora in circolazione per un paio di stagioni di troppo, è un po’ triste». Prima di abbandonare la macchina da presa, Steven Soderbergh terminerà i suoi ultimi due film: Liberace e The Man From U.N.C.L.E.
Liberace, attualmente in pre-produzione, è la storia di un eccentrico pianista dal look e dalla vita esagerati che, tra gli anni ’50 e ’70, fu una della star più pagate di tutti i tempi. Tra gli attori del film troviamo Matt Damon e Michael Douglas. Della sua ultima pellicola, invece, non si hanno molte informazioni, tranne che sarà interpretato da George Clooney. Qualche tempo fa, Matt Damon aveva già anticipato un possibile ritiro del regista e la possibilità che in futuro si dedicasse alla pittura o alla fotografia. (Foto Getty Images)

© RIPRODUZIONE RISERVATA