Realismo sul set? Di più: in Suicide Squad sono andati oltre il metodico, con gli attori del cast che a un certo punto, si sono pure messi a menarsi a vicenda.

Ordini dall’alto, ovvero dal regista David Ayer, che ha raccontato su Yahoo Movies: «Le prove sono state molto intense. Non sono state delle prove normali, abbiamo parlato delle loro vite e della loro storia, affinché si potessero aprire l’uno all’altro come persone. Li ho anche fatti combattere l’uno contro l’altro. Impari tanto da una persona quando gli tiri un pugno in faccia. Toglie tante di quelle cose tipiche degli attori».

Insomma, anche WTF! V’immaginate Joel Kinnaman che si prende a botte con Will Smith, oppure Margot Robbie che schiaffeggia Cara Delevingne? Un modo strano di conoscersi bene e per entrare in sintonia, non trovate anche voi? Per vedere i frutti di questa particolare prassi, non rimane che attendere l’arrivo del cinecomic fra le sale italiane: appuntamento al 18 agosto!

Fonte: YM

© RIPRODUZIONE RISERVATA