Presentata venerdì a Roma la 55° edizione del Taormina Film Fest, guidato da Deborah Young per la terza edizione consecutiva. La novità della manifestazione è l’ampliamento dell’evento in tre rassegne, autonome dal concorso, che si svolgeranno a Palermo, Siracusa e Palma di Montechiaro (AG). Mentre a Palma di Montechiaro la rassegna avrà il titolo Donne forti con film come La siciliana ribelle e Persepolis, a Palermo si terrà la sezione dal titolo Giovane commedia americana: in programma l’anteprima italiana di La rivolta delle ex di Mark Waters, The Proposal di Anne Fletcher e Humpday di Lynn Shelton, il film che in Italia sarà distribuito da Archibald Film. A Siracusa, invece, si svolgerà una rassegna dedicata al Brasile, con la collaborazione della Camera di Commercio Italo-Brasiliana. «Stiamo cambiando il volto del festival – ha sottolineato Deborah Young – grazie al sostegno della Regione Sicilia. Siamo felici di poter annunciare non solo che la Francia sarà l’ospite d’onore della 55° edizione, ma anche le star che riceveranno Taormina Arte Award, ovvero Catherine Deneuve, Dominique Sanda e Jessica Lange. Per le Master Class avremo montatori come Roberto Perpignani, attori come Paolo Briguglia e Fanny Ardant, nel ruolo di neo-regista. Come sorpresa della manifestazione avremo il backstage inedito di Baaria, il nuovo film di Giuseppe Tornatore». Per le due sezioni previste per il Festival, Mediterraneo e Oltre il Mediterraneo, nella giuria saranno presenti i registi Laurent Cantet (La classe) e Ari Folman (Valzer con Bashir). Due le sezioni del Concorso: Il Mediterraneo e Oltre il Mediterraneo con registi esordienti e autori internazionali come Andrè Techinè con il film La fille du Rer e Antonio Capuano con Giallo? Ad aprire la rassegna siciliana sarà Taormina 55, un documentario realizzato da Antonello Sarno con immagini inedite del festival e dei suoi tanti protagonisti. «Nonostante la crisi economica – ha sottolineato Antonio Panzera, segretario generale Taormina Arte – abbiamo voluto rilanciare il festival, grazie alla collaborazione di forti sponsor come Lancia e Gerardo Sacco, oltre ai media partner come Hollywood Reporter, Corriere della Sera e la Gazzetta del Sud».

© RIPRODUZIONE RISERVATA