Per la Terza Sezione Quater del Tar del Lazio, il 3D è sconsigliato ai bambini di meno di 6 anni. Con l’ordinanza depositata ieri (Presidente Mario Di Giuseppe, Relatore Carlo Taglienti), infatti, il Tribunale Amministrativo ha ordinato di dare esecuzione alla circolare del Ministero della Salute che impone alle sale di sconsigliare ai minori di anni 6 la visione in 3D, dotarsi esclusivamente di occhiali monouso e informare gli spettatori circa i rischi legati alla visione dei film con occhiali 3D. Soddisfatto il Codacons che annuncia monitoraggi in tutta Italia per verificare che l’ordinanza sia rispettata dai cinema. Il 2 settembre prossimo, inoltre, il Tar si pronuncerà in merito alla richiesta dell’associazione di estendere le cautele a tutti i soggetti in età evolutiva (ossia fino ai 14 anni) e di stabilire quale sia la durata massima della visione in 3D oltre la quale è necessario un intervallo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA