Si è aperta oggi la nona edizione della kermesse milanese interamente dedicata al mondo dei telefilm che mai come quest’anno strizza l’occhio ai giovani e alla voglia di novità.

Questa mattina – allo Spazio Cinema Apollo – ha avuto luogo la conferenza stampa di apertura alla presenza di Leopoldo Damerini (Direttore artistico Telefilm Festival), Fabrizio Margaria (Direttore artistico Telefilm Festival), Antonio Visca (Direttore operativo Telefilm Festival) e Stefano Boeri (Assessore alla Cultura, Expo, Moda, Design del Comune di Milano).

Durante la “chiacchierata” con la stampa gli organizzatori hanno presentato l’edizione di quest’anno – un pò sottotono rispetto alle precedenti in fatto di ospiti e novità presentate – definendola di “transizione” a causa della massiccia eliminazione di telefilm e serie tv dai palinsesti delle emittenti televisive statunitensi e soprattutto a causa della poca originalità nei prodotti offerti al pubblico (citati come esempio i fallimentari remakes di Wonder Woman e Charlie’s Angels).

Dopo una breve panoramica relativa a tutto quello che verrà presentato durante la settimana della manifestazione  – che vi ricordiamo durerà da oggi, 27 giugno, fino a domenica 3 luglio –  (con piccola proiezione/assaggio di Game Of Thrones che verrà presentato ufficialmente mercoledì 29 giugno) è stata mostrata la prima puntata dell’innovativo TG TELEFILM realizzato dal canale web Bonsai Tv – media partner della manifestiazione nonchè uno dei portali di intrattenimento multimediale più seguiti in rete – interamente dedicato alla serie televisive che grazie alla competenza e passione della sua redazione si presenta fin dall’inizio come un’inesauribile fonte di news, curiosità e rumors sul mondo dei serial nazionali ed internazionali (in onda ogni settimana su www.youtube.com/bonsaitv).

Si è passati poi ai veri protagonisti di questa prima giornata ovvero il cast di Freaks (di cui vi avevamo raccontato qualche tempo fa), la prima web series italiana fenomeno dell’anno (8 milioni di visualizzazioni Youtube, oltre 45.000 fans su Facebook e 13.000 utenti registrati al sito ufficiale solo per citare alcuni dati) premiata come “Migliore Serie Tv italiana dell’anno” per la creatività dei suoi ideatori Guglielmo Scilla, Claudio di Biagio, Matteo Bruno e Giampaolo Speziale già noti nel mondo web per i loro video e parodie caricati e ultra visitati su Youtube. I quattro – tutti al di sotto dei 25 anni – erano presenti in sala insieme a Luciano Massa che produrrà la 2° stagione e Federica Grappasonni della band Mistura Pura, hanno spiegato il loro progetto (costato solo 500 euro a testa e realizzato in circa 6 mesi e quindi un esempio vero di come con ingegno e volontà si possano creare belle cose), risposto a qualche domanda di giornalisti poco internauti e ritirato il premio guadagnandosi un plauso meritato per serietà e lungimiranza, alla faccia di quelli che si ritengono esperti e “snobbano” le nuove generazioni!

A chiudere questa prima mattinata festivaliera la proiezione di un episodio di Freaks e del controverso porno-serial francese Xanadu la cui presenza nel programma dell’evento ha pregiudicato il patrocinio della Regione Lombardia contraria alla sua inclusione.


Il cast di Freaks alla conferenza stampa

A tutti coloro che vogliono partecipare alle proiezioni del Telefilm Festival 2011 – il cui ingresso è assolutamente gratuito e libero – consigliamo di non perdere:

– La maratona di Freaks questa sera dalle 21 alle 24

Game of Thrones, tratto dai romanzi di George R.R. Martin, GOT è il fantasy drama televisivo al suo meglio. Prodotta da HBO e già confermata per una seconda stagione la serie vive alla perfezione sul grande schermo anche perchè necessita soprattutto all’inizio di una grande attenzione per i numerosi personaggi che la popolano. La rarefazione dell’elemento magico, in particolare all’inizio, consente alla storia di focalizzarsi sugli uomini e su un’ambientazione medievale che ricorda quella di Excalibur di John Boorman. Mercoledì 29 giugno dalle 21 alle 23.

Camelot, serie televisiva statunitense di genere fantasy basata sulla leggenda di Re Artù con Jamie Campbell Bower) e Falling Skies la nuova serie televisiva prodotta da Steven Spielberg già partita negli USA (il 19 giugno) assolutamente da vedere in anteprima sul grande schermo. L’invasione aliena nell’America post-apocalittica, non è certo una novità, ma il confronto di un gruppo di sopravvissuti con il proprio passato e con il proprio futuro può essere visto come un parallelo con la società attuale. In questa nuova guerra dei mondi, lontana da quella di V, le atmosfere buie, la mostruosità degli extraterrestri (repellenti quanto quelli di District 9), il regime militaresco degli umani, sono manifestazioni di un pianeta Terra in crisi di identità, indeciso se affidare la leadership alla teoria o alla pratica. Protagonista Noah Wyle, il celeberrimo Dott. Carter di E.R Medici in prima linea. Sabato 2 luglio dalle 20 alle 22.

Continuate a seguirci per saperne di più sul Telefilm Festival: www.telefilmmagazine.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA