Sembrano essere finiti i tempi d’oro per Tom Cruise, quando la sua partecipazione ad un film assicurava incassi da capogiro e lui poteva permettersi di pretendere compensi stellari.

Ulteriore conferma di questa “fase calante” è lo scarso successo, al botteghino americano, del suo ultimo film Innocenti Bugie, in cui lo vediamo protagonista a fianco di Cameron Diaz. Proprio quest’ultimo flop sembra aver spinto Paramount Pictures a prendere una decisione, a quanto pare irrevocabile. La casa di produzione infatti, ha confermato l’intenzione di produrre Mission Impossible 4, a patto che Tom Cruise abbassi il suo compenso, arrivando addirittura a metterne in discussione il ruolo nel caso lui rifiutasse.

Secondo quanto dichiarato da Vulture (il blog del New York Magazine), Paramount avrebbe proposto all’attore una drastica riduzione del compenso, offrendogli in cambio una notevole parte degli incassi totali, una volta superato il budget investito per la realizzazione del film. Attualmente il budget previsto si aggirerebbe intorno ai 135 milioni di dollari, per metà investiti dalla stessa Paramount, e per metà investiti da  David Ellison (il figlio del fondatore della Oracle). Tom Cruise quindi, oltre allo “stipendio base”, inizierebbe ad incassare la sua parte solo dopo che il film avrà superato al box office statunitense i 135 milioni di dollari.

Mission Impossible (1996), primo film del franchise ispirato alla celebre serie tv degli anni 70, fece il “botto” ai botteghini di tutto il mondo, incassando nella prima settimana di programmazione, solo negli Stati Uniti, la cifra record di 75 milioni di dollari e arrivando ad un totale di circa 460 milioni di dollari in tutto il mondo, durante tutto il periodo di programmazione. A Tom Cruise spettarono, solo di incassi, 90 milioni di dollari (fino a quel momento l’attore non aveva ricavato, dall’incasso di un suo film, più di 15 milioni). Da qui la decisione di far seguire altri due capitoli che però non riscossero il successo del primo. Mission Impossible 3 (2006), infatti, costò circa 150 milioni di dollari e ne incasso solo 130 negli USA e meno di 400 nel resto del mondo.

Mission Impossible 4, attualmente in fase di pre-produzione, sarà diretto da Brad Bird (Ratatuille, Gli Incredibili) e scritto, seguendo una sceneggiatura di base realizzata da J.J. Abrams (che ne sarà anche il produttore), da Andre Nemec e Josh Applebaum (Alias). L’uscita del film, il cui cast non è stato ancora deciso, eccezion fatta per Cruise, sarà nelle sale dal 16 dicembre 2011.

© RIPRODUZIONE RISERVATA