Sarà un misto tra Il mio nome è nessuno e Lo chiamavano Trinità il nuovo tv movie in cui Terence Hill fa ritorno nel selvaggio West che l’ha ospitato nei celebri Spaghetti Western degli anni ’70. Approdato nel New Mexico con tutta la troupe, l’attore ha deposto la tonaca di Don Matteo (la fortunatissima serie tv Rai che lo ha visto protagonista per sei stagioni) e ha indossato il “camice” del medico Doc West nell’omonima serie tv diretta a quattro mani con Giulio Base (regista televisivo, tra gli altri, di Don Matteo) e prodotta dalle reti Mediaset che la manderanno in onda la prossima primavera su Canale 5 in due puntate da 100 minuti. Nel film Terence Hill è un medico che abbandona la professione dopo aver causato accidentalmente la morte di un paziente. Dopo lunghe peregrinazioni si ritrova nel villaggio dello sceriffo Basehart (Paul Sorvino), dove torna ad esercitare la professione medica e s’innamora della maestra Denise Stark (Clare Carey). E a far salire le quote rosa (importantissime in tv dove il pubblico è prevalentemente femminile) c’è anche Ornella Muti, nel ruolo di Debra Tricky Doping, ex-fiamma dello sceriffo Basehart nonché una giocatrice d’azzardo di passaggio in paese per partecipare ad un torneo di poker e racimolare i fondi per la costruzione di un ospedale. «Mi sto divertendo moltissimo ad interpretare questa donna tosta che deve sopravvivere in un mondo di uomini», ha assicurato l’attrice che proprio in questi giorni ha rivelato un suo grande rimpianto: «Nel 1981 mi avevano offerto il ruolo della Bond girl di Roger Moore in Agente 007 – Solo per i tuoi occhi, ma io dissi di no perché m’impuntai sul truccatore, volevo assolutamente il mio. Così la parte toccò a Carole Bouquet». E un occhio sul passato lo tiene anche Giulio Base: «Ci saranno inquadrature strettissime sul viso. Un omaggio a Sergio Leone a cui non potevo rinunciare». Ma le sorprese non finiscono qui: pare infatti che dopo decadi Terence tornerà a dare un bacio in tv. Decisamente una nuova giovinezza…

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA