Tra i giovani registi italiani, insieme a Sorrentino e Garrone, Emanuele Crialese è uno dei pochi a essere conosciuto e apprezzato a livello internazionale. Così, dopo Respiro e Nuovomondo il regista siciliano torna con quel suo riconoscibilissimo stile visionario e dai tocchi surreali-favolistici per raccontare un’altra storia che affonda le radici nella sua terra d’origine. Protagonista assoluta di Terraferma è infatti un’isola ancora intatta dove il tempo si è come fermato e dove le tradizioni remote devono fare i conti con un turismo che bussa alle porte e un crocevia di popoli. Al centro della storia, una famiglia di pescatori: un vecchio autoritario, una giovane donna che non vuole rinunciare a un futuro diverso e un ragazzo che, nella confusione, cerca faticosamente la propria strada.

Regia: Emanuele Crialese
Interpreti: Donatella Finocchiaro, Beppe Fiorello, Mimmo Cuticchio, Martina Codecasa
Trama: La vita di una famiglia di pescatori su un’isola siciliana fuori dal tempo.
Genere: drammatico
Durata: 88’

Da vedere perché: per ritrovare le atmosfere visionarie di un promettente regista come Emanuele Crialese.

Nelle sale dal 7 settembre 2011

Guarda il trailer

Leggi la recensione

La scheda è pubblicata su Best Movie di settembre a pag. 122



© RIPRODUZIONE RISERVATA