Robert Langdon sarà protagonista di un altro appassionante thriller. Il professore di Harvard, esperto internazionale di simbologia religiosa, al quale Tom Hanks ha dato un volto e che ha fatto viaggiare l’immaginazione di milioni di lettori e spettatori e fruttato parecchie “soddisfazioni” al suo ideatore, lo scrittore Dan Brown, vivrà la sua terza (e ci auguriamo altrettanto avvincente) avventura. Dopo aver svelato il mistero del Santo Graal ne Il codice Da Vinci ed essere stato convocato dal Vaticano, minacciato dall’antica setta degli Illuminati, in Angeli e demoni (sugli schermi il prossimo 13 maggio), Langdon cercherà di risolvere l’ennesimo enigma in The Lost Symbol (Il simbolo perduto), il nuovo romanzo di Brown che negli Sati Uniti e in Canada verrà pubblicato a settembre con un’edizione da cinque milioni di copie, che inizialmente era stato annunciato con il titolo The Solomon Key (Le chiavi di Solomone). Ancora non c’è una data per l’Italia (anche se è molto probabile che arrivi in libreria in tempo per guidare la classifica dei bestseller del prossimo Natale). Della trama si sa solo che la “caccia” di Langdon si svolgerà nell’arco di 12 ore. Il libro, però, si appresta alla pubblicazione come un successo annunciato. Basti pensare che Angeli e demoni ha venduto fino ad oggi 39 milioni di copie e che presto potrebbe eguagliare la cifra record del sequel (il romanzo Angeli e demoni, contrariamente alla pellicola, è stato pubblicato prima de Il codice Da Vinci, arrivato a quota 81 milioni (dopo essere stato tradotto in 51 lingue ed essere rimasto 144 settimane – di cui 54 al primo posto – nella classifica dei bestseller stilata dal New York Times). Il romanzo dei record è stato un trionfo anche al botteghino con il film di Ron Howard (Apollo 13, A Beautiful Mind), che nel 2006 ha incassato 758 milioni di dollari. E Columbia conta di fare il bis anche con l’imminente uscita di Angeli e demoni, diretto ancora una volta da Ron Howard e naturalmente interpretato da Tom Hanks. La casa di produzione, ovviamente, non si è lasciata sfuggire i diritti del terzo capitolo. In attesa della realizzazione i fan del professor Langdon potranno gustarsi il romanzo, del quale Sonny Metha, il direttore della casa editrice Doubleday (che ha già pubblicato i primi due capitoli), ha anticipato: «Ai lettori sarà garantita l’immancabile suspense seguendo le indagini di Robert Langdon attraverso nuovi sorprendenti scenari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA