Quando si parla di produzioni titaniche come The Amazing Spider-Man, niente può essere lasciato al caso e, pur di fare bella figura, vengono investiti milioni e milioni di dollari. E per avere un’idea dello studio che c’è dietro una pellicola di queste dimensioni e per scoprire divertenti aneddotti dietro le quinte, ecco una una lunga serie di curiosità (25 per essere precisi) sul reboot in 3D dell’Uomo Ragno, diretto da Marc Webb e interpretato da Andrew Garfield (Peter Parker/Spider-Man), Emma Stone (Gwen Stacy) e Rhys Ifans (Dr. Connors/Lizard).

The Amazing Spider-Man esordirà nelle nostre sale (anche in 3D) il 4 luglio 2012.

Visita la sezione dedicata a The Amazing Spider-Man

Sotto, 25 curiosità su The Amazing Spider-Man:

  • Nel 2012 ricorre il 50esimo anniversario dalla nascita Spider-Man. Il primo numero a fumetti di Stan Lee e Steve Ditko è, infatti, uscito nel 1962.
  • Andrew Garfield è sempre stato un grande fan dell’Uomo Ragno, tanto da essersi travestito da arrampicamuri all’età di 3 anni per Halloween.
  • Emma Stone interpreta Gwen Stacy, il primo amore di Peter Parker. Il suo personaggio è apparso per la prima volta a dicembre 1965.
  • La produzione di The Amazing Spider-Man ha coinvolto circa 1000 persone e il set ha occupato sette stage dei Sony Studios.
  • Per calarsi nei panni dell’Uomo Ragno, Andrew Garfield si è allenato sei giorni alla settimana, per circa sei mesi, insieme al personal trainer Armando Alarcon. L’attore ha lavorato anche insieme allo stunt coordinator Andy Armstrong e al suo team, tra lezioni di basket, arti marziali, ginnastica, parkour e skateboard.
  • Andy Armstrong e il suo stunt team hanno creato un training camp in un capannone vicino ai Sony Studios, dove Garfield andava ad allenarsi nelle varie discipline. All’interno del complesso c’erano anche diversi elementi scenografici del film.
  • Il costumista Kym Barrett ha collaborato con il regista Marc Webb per realizzare un costume di Spider-Man che potesse mettere in risalto un fisico più atletico e meno muscoloso.
  • Kym Barrett ha studiato materiali ultra-leggeri ed elastici usati dagli atleti durante le Olimpiadi Invernali per creare un costume di Spider-Man che potesse facilitare le numerose acrobazie del nostro eroe.
  • Sono stati creati 56 costumi di Spider-Man: 17 per Andrew Garfield e tutti gli altri per i diversi stantmen. I costumi si adattano a seconda delle situazioni di pericolo in cui si trova l’Uomo Ragno.
  • Barrett ha utilizzato tecniche di stampa che incorporano ombre nel tessuto del costume, infondendo una sensazione tridimensionale e di maggior profondità.
  • 20 minuti è il tempo impiegato da Andrew Garfield per indossare il costume prima delle riprese.
  • Le lenti della maschera di Spider-Man sono realizzati su misura e sono state sviluppate in modo da ridurre il riflesso della luce.
  • Sono state create 100 lenti diverse a seconda delle riprese diurne o notturne.
  • Lizard ha fatto la sua prima comparsa sulla carta stampata nel 1963.
  • Per interpretare al meglio il Dr. Connors senza un braccio, Rhys Ifans ha imparato a svolgere azioni di routine con un solo braccio (l’altro era legato dietro la schiena). A quanto pare l’attore avrebbe imparato piuttosto in fretta.
  • Gwen Stacy lavora come stagista al fianco del Dr. Connors nelle Oscorp Industries. Prima delle riprese Emma Stone e Rhys Ifans si sono informati sulla rigenerazione dell’Axolotls, un tipo di salamandra famoso per essere in grado di far ricrescere arti e porzioni del cervello e della colonna vertebrale.
  • Per costruire il laboratorio della Oscorp ci sono voluti oltre tre mesi di lavori.
  • Per il soffitto del corridoio del laboratorio Oscorp è stata usata una schiuma insonorizzante e c’è voluta una squadra di tre uomini che hanno lavorato senza tregua per circa tre settimane.
  • Gli scheletri dei rettili e gli altri accessori macabri conservati nel laboratorio del Dr. Connors provengono da due negozi chiamati Los Angeles: Necromance e Cadaver Dapper.
  • Il topo avvistato nel laboratorio della Oscorp è, in realtà, un giocattolo per gatti.
  • Nello studio del padre di Peter Parker, creato per sequenze flashback, la passione del Dr. Parker per il jazz è rappresentata da una collezione di CD jazz e da una fotografia incorniciata di Duke Ellington appesa al muro.
  • La maggior parte dei disegni di bambini che appaiono nel corso del film sono stati realizzati da Jaden Tell (7 anni).
  • Gli interni della Midtown Science High School sono stati costruiti nello stage 15 dei Sony Studios. Lo stage ospitava quattro aule, cinque corridoi, un bagno, un ufficio principale e una segreteria. La classe di chimica è stata costruita con materiali in grado di accogliere diverse scene di combattimenti. Solo per quest’aula sono stati acquistati oltre 400 pezzi di bottiglie di vetro, cilindri e bicchieri.
  • La libreria della scuola, palcoscenico di una delle battaglie più distruttive tra Spider-Man e Lizard, ha richiesto uno stage separato ed è stata riempita con quasi 3000 metri di libri finti con inserti in polistirolo riciclabili.
  • Nell’ufficio del capitano Stacy presso il Precinct Police è appeso al muro un certificato di encomio dalla Fondazione Leary Firefighters. Nella vita reale questa organizzazione è stata fondata nel 2000 dall’attore Denis Leary, in risposta a un tragico incendio che ha causato la morte di sei vigili del fuoco, tra cui il cugino di Leary e un suo amico d’infanzia.

Vi ricordiamo che abbiamo dedicato la cover di Best Movie di giugno a The Amazing Spider-Man. Cliccate sulla foto per sfogliare online la rivista:

(Fonte: Comicbookmovie)

© RIPRODUZIONE RISERVATA