Ancora presunti guai in casa Warner, stavolta per via della sceneggiatura del The Batman di Ben Affleck, a quanto pare assolutamente piena di pecche. A rivelarlo, una fonte insospettabile come Bret Easton Ellis, uno dei romanzieri più celebrati del pianeta (suoi sono, tra gli altri, American Psycho e Le regole dell’attrazione).

Ha infatti raccontato l’autore, che da decenni frequenta il sottobosco hollywoodiano: «Mi hanno detto che ci sono seri problemi con lo script. E che gli executive con cui stavo cenando si stavano lamentando delle persone che stanno lavorando al film di Batman. Queste persone sono andate nello studio e gli hanno detto, “Sentite, ecco 30 cose di questa sceneggiatura che possiamo correggere”, ma gli executive hanno risposto, “Non c’interessa. Davvero, non c’interessa. Tanto faremo lo stesso tanti soldi globalmente”».

A dire la sua sull’argomento è anche Umberto Gonzalez, giornalista di The Wrap che ha invece cercato di smentire le parole di Ellis (in calce il suo tweet). Insomma, chissà chi avrà ragione? Di certo, considerando anche gli altri problemi attuali dell’Universo Esteso DC (non per ultimo, il forfait di Rick Famuyiwa come regista di The Flash), non si può proprio dire che sia un ottimo periodo per la Warner, ma per adesso, non ci rimane che attendere con gli occhi e le orecchie ben aperte!

 

Fonte: The Ringer

© RIPRODUZIONE RISERVATA