La domanda non è se verrà o meno premuto quel pulsante, ma quali saranno le implicazioni etiche e morali derivanti dall’averlo fatto. Nel nuovo visionario thriller diretto da Richard Kelly, il regista emerso di prepotenza con Donnie Darko, Norma e Arthur Lewis sono una coppia come tante, che nella Virginia del ’76 conduce un’esistenza attenta al risparmio. Finché una mattina, sullo zerbino di casa, trovano una scatola di legno con un bottone. A svelare di che si tratta è un uomo misterioso che li metterà davanti alle loro coscienze: se premeranno il bottone riceveranno un milione di dollari, ma una persona qualunque in qualche parte del mondo morirà. Tempo massimo per decidere: 24 ore. Tratto dal breve racconto Button, button di Richard Matheson (Io sono leggenda), già alla base dell’episodio La pulsantiera della serie Ai confini della realtà, il film è un avvincente thriller in cui adrenalina, etica e paranormale si mescolano sapientemente. Ottimamente recitato – James Marsden e Frank Langella in primis, ma soprattutto Cameron Diaz che non vantava una simile interpretazione dai tempi di Essere John Malkovich – The Box centra atmosfere cupe e visionarie e ricolloca Kelly nel genere che più gli appartiene. Quando Donnie Darko va… Ai confini della realtà.

Regia: Richard Kelly
Interpreti: Cameron Diaz, James Marsden, Frank Langella
Trama: Virginia, 1976. Norma e Arthur Lewis ricevono in dono una misteriosa scatola. Se premono il bottone in cima ad essa riceveranno un milione di dollari, ma una persona da qualche parte del mondo morirà.
Online: www.luckyred.it

Guarda il trailer

La scheda è pubblicata su Best Movie di luglio a pag. 91

© RIPRODUZIONE RISERVATA