Ebbene sì, l’attesissimo The Hateful Eight è già stato proiettato alla stampa statunitense. Le recensioni sono in embargo fino al 21 dicembre, ma ovviamente questo non ha impedito ad alcuni critici di svelare le loro opinioni sui vari social network, a iniziare da Twitter.

Scrive Mike Ryan del Time Magazine: «The Hateful Eight è uno di quei film che sono veramente grandiosi alla prima visione, e che saranno circa 1000 volte meglio alla seconda visione. Jennifer Jason Leigh è assolutamente una dinamite, e Walton Goggins ruba quasi la scena a Samuel L. Jackson. Quasi».

E se per il Kristopher Tapley di Variety trattasi di un film «fenomenale» da cui aspettarsi «un’esplosione di sangue e violenza», Jordan Hoffman del Guardian lo definisce invece «un Death Proof – A prova di morte di Agatha Christie ambientato nel West».

Di più: per Erik Davis di Films.com è una pellicola «dark, sanguinosa e diabolicamente divertente», mentre Mike Sampson di JoBlo dichiara di averlo amato completamente, compreso l’«eccezionale Samuel L. Jackson».

Insomma, Quentin Tarantino ce l’ha fatta ancora una volta: i critici sono tutti prostrati ai suoi piedi! Come reagiranno invece i giornalisti italiani? Per saperlo con certezza, non rimane che attendere l’arrivo della pellicola, prevista il 4 febbraio 2016!

Leggi anche: 2016 al cinema: tutti i film in arrivo divisi per genere

Fonte: indieWIRE

© RIPRODUZIONE RISERVATA