L’attesissimo Silence con Andrew Garfield e Liam Neeson arriverà nelle sale solo il prossimo gennaio, ma come ormai risaputo da mesi Martin Scorsese ha già in cantiere il suo prossimo lungometraggio, The Irishman, gangster movie basato sul romanzo I Heard You Paint Houses di Charles Brandt, che racconta la storia del killer mafioso Frank “The Irishman” Sheeran.

A vestire i panni del personaggio troveremo il grande Robert De Niro, che tornerà a collaborare con Scorsese dopo capolavori del cinema quali Toro Scatenato, Taxi Driver o Quei bravi ragazzi. A parlare oggi del film è intervenuto il produttore Gaston Pavlovich, ribadendo che l’attore sarà anche ringiovanito con una tecnologia “sorprendente“, in modo da non dover cambiare faccia per raccontare le diverse età del protagonista: «Né protesi né make-up, ma useremo le parti recitate mostrando gli attori in diverse fasi delle loro vite. I risultati finora svolti sono davvero incredibili», ha dichiarato il produttore.

Andando nello specifico e soffermandosi su De Niro, Pavlovich ha poi aggiunto: «Lo abbiamo filmato e abbiamo realizzato con quel materiale una scena, osservandolo ringiovanito prima all’età di 20 anni, poi a 40 e infine a 60. Non vediamo davvero l’ora di lavorare a The Irishman. Ricordate com’era giovane e bello Robert ne Il Padrino 2? Ecco, lo vedrete esattamente in quel modo».

Vi ricordiamo che nel cast di The Irishman vedremo anche Al Pacino, sempre ringiovanito come il collega, per un’uscita prevista nelle sale nel 2018.

Fonte: Indiewire

© RIPRODUZIONE RISERVATA