“Ogni vita deve lasciare un segno” afferma una giovane Margaret Thatcher all’inizio del trailer che vi mostriamo qui. E la sua di certo l’ha lasciato, aggiungiamo noi. Questa la premessa del film The Iron Lady che porterà sul grande schermo la vita e la storia della Lady di ferro che guidò il Regno Unito dal 1979 al 1990. Prima e unica donna a essere eletta Primo Ministro inglese, la Thatcher era il leader del partito conservatore e ottenne per tre volte consecutive il mandato. Nel trailer è ripreso il discorso che lei fece arrivando per la prima volta al numero 10 di Downing Street (dove si trova l’abitazione del primo ministro) con il quale parafrasò una celebre citazione di San Francesco d’Assisi: «Dove c’è discordia, che si possa portare armonia. Dove c’è errore, che si porti la verità. Dove c’è dubbio, si porti la fede. E dove c’è disperazione, che si possa portare la speranza».

Il suo appellattivo di “Iron lady” (Lady di ferro) scelto come titolo del biopic è dovuto al modo risoluto con cui governò in quegli anni e che traspare dalle immagini montate nel trailer, nel quale, incalzata da un collega che la sminuisce per non essere stata in guerra, risponde: “io ho dovuto combattere ogni giorno della mia vita” . E proprio sulla questione del suo essere donna in un’epoca e in un ambito dominato dagli uomini, si focalizza il film che vede Meryl Streep perfettamente calata nei panni della Thatcher.

The Iron Lady arriverà nelle nostre sale il prossimo 27 gennaio e si preannuncia già come uno dei protagonisti dei prossimi Academy Awards (in programma a Hollywood il prossimo 26 febbraio, che potrebbero regalare alla protagonista la sua diciassettesima nomination. Nel frattempo ha già conquistato quella per i Golden Globes.

Il film è diretto da Phyllida Lloyd (Mamma Mia!) e vede nel cast anche  Harry Lloyd, Jim Broadbent, Anthony Head, Alexandra Roach e Olivia Colman.

© RIPRODUZIONE RISERVATA