«è un vero privilegio girare questo film. Sono innamorato da sempre del fumetto originale, e farò di tutto per restargli fedele…». A parlare è Frank Miller, creatore dei fumetti dai quali sono stati tratti Sin City e 300 e ora alla regia di The Spirit, adattamento del fumetto inventato nel 1940 da Will Eisner. «Ho scoperto The Spirit quando avevo 13 anni, e mi sembrò qualcosa di assolutamente nuovo. Soprattutto l’ultimo numero, la storia di Sand Saref, che lessi una notte sotto un lampione e che è alla base di questo film». Film attualmente in lavorazione negli Albuquerque Studios nel New Mexico. Tra i protagonisti della pellicola (ci sarà anche Scarlett Johansson), Miller sottolinea la presenza di Eva Mendes e Samuel L. Jackson: «Eva ha una grande rabbia dentro di sé, oltre a talento e bellezza. Ho sempre pensato a Samuel invece per il ruolo di The Octopus, sognavo di lavorare con lui…». Sconosciuto ai più in Italia, invece, colui che darà il volto proprio al poliziotto Denny Colt/The Spirit, Gabriel Macht (visto di recente in Perché te lo dice mamma), che ha lavorato sodo per entrare nella parte: «Ho seguito una dieta ferrea, ho fatto pesi e un duro addestramento: voglio regalare un aspetto moderno al personaggio di The Spirit». Se aggiungiamo i toni sicuramente visionari che adotterà Miller, il più atteso cinecomic del futuro fa già venire l’acquolina in bocca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA