Appena qualche giorno fa abbiamo avuto modo di ammirare il primo (e a lungo atteso) trailer ufficiale di The Suicide Squad di James Gunn, il film che raccoglierà al suo interno un temibile e nutrito pacchetto di esplosivi super cattivi sotto la guida del regista dei Guardiani della Galassia, ciclo della Marvel che diventerà presto una trilogia.

Sappiamo che la maggior parte di questi personaggi, molto eterogenei tra loro, sono degli assassini: Peacemaker (John Cena) uccide per la pace, mentre King Shark (doppiato nel film da Sylvester Stallone) uccide solo perché ha fame, come il trailer ci ha mostrato in modo esilarante e implacabile. C’è però una new entry nello “squadrone suicida” che potrebbe esservi sfuggita e che uccide semplicemente perché è nella sua natura, tanto da poterla considerare, senza timore di essere smentiti, uno dei personaggi in assoluto più malvagi del DC Extended Universe. 

Si tratta di Mongal, interpretata in The Suicide Squad dall’attrice e artista marziale Mailing Ng, guerriera nata sul pianeta Debstam IV e figlia del tiranno Mongul. Suo padre è un cattivo storico DC Comics che ha affrontato Superman e la Justice League e la sua mentalità da gladiatore e il suo desiderio di conquista lo hanno reso a sua volta uno dei villain più letali del DCEU.

Già nel precedente Suicide Squad di David Ayer abbiamo visto in azione psicopatici come Harley Quinn (Margot Robbie) e mercenari come Deadshot (Will Smith), che uccidevano per divertimento o per denaro, ma nessuno di loro ha mostrato un interesse per l’omicidio così spiccato come quello di Mongal, il cui fascicolo la descrive non solo come un’assassina ma anche come una potenziale maniaca genocida.

In uno dei fotogrammi del trailer, dietro il dossier di Harley Quinn, è possibile infatti individuare proprio quello di Mongal. La maggior parte dei suoi reati non vengono mostrati direttamente, ma quelli visibili bastano a delineare uno scenario raccapricciante: in cima alla lista c’è l’omicidio di massa (anche se non ci sono dettagli in proposito) e un’altra voce a lei ascritta sono i crimini contro l’umanità

Per sapere quale sarà il suo destino nello specifico bisognerà naturalmente aspettare di vedere The Suicide Squad. Il film scritto e diretto da James Gunn, lo ricordiamo, è previsto al cinema per il 6 agosto 2021.

Foto: Warner Bros. 

Fonte: CBR.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA