Sono giorni di buone notizie per The Woman Who Left, il vincitore del Leone d’Oro alla 73ma edizione della Mostra del Cinema di Venezia (qui la nostra recensione). Il film diretto da Lav Diaz, dopo essere stato incluso nel programma delle Vie del Cinema di Milanoevento che dal 19 al 26 settembre porterà nel capoluogo lombardo i film presentati a Locarno e Venezia -, ha finalmente trovato una distribuzione italiana ufficiale. A portarlo nelle nostre sale sarà infatti Microcinema, come si legge da comunicato stampa.

Queste le parole di Roberto Bassano, amministratore delegato di Microcinema: «La storia di Microcinema è sempre stata all’insegna delle opere di qualità, nel tentativo di aumentare la varietà dell’offerta cinematografica nelle sale italiane e di formare il pubblico del futuro. È naturale, oltre che un vantaggio culturale e imprenditoriale, distribuire in Italia questo capolavoro, che a Venezia ha entusiasmato la critica mondiale e che ha definitivamente consacrato uno dei più coraggiosi autori mondiali di questo millennio. The Woman Who Left, film di grandissimo pregio e di assoluta bellezza, merita tutto il nostro impegno e il nostro coraggio. Siamo certi che il pubblico saprà ripagarci».

Al centro del film, la storia di Horacia Somorostro, una donna incarcerata ingiustamente per un crimine mai commesso e liberata dopo trent’anni di prigionia. Per rimettere insieme i pezzi della sua esistenza, fuori dalla prigione cerca di rintracciare suo marito, la figlia ormai adulta e anche l’uomo che l’ha fatta arrestare. Sullo sfondo, i disordini delle Filippine, Paese in tumulto e in un momento storico – siamo nel 1997 – caratterizzato dalla violenza e dalla paura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA