La musica ce l’ha nel sangue – il padre Gilbert suonava la batteria – ma finora aveva preferito il cinema (una carriera costellata da interpretazioni di culto, sempre diretto da grandi maestri, come Robert Altman, i fratelli Coen e Clint Eastwood) e la politica (sponda liberal come la compagna storica Susan Sarandon, dalla quale si è separato lo scorso anno, dopo oltre vent’anni di vita insieme). Ma, come si dice, non è mai troppo tardi, e così Tim Robbins (52 anni), regista e attore (Oscar come miglior attore non protagonista per Mystic River), ha da poco inciso il suo primo album (in uscita il 27 settembre) e col suo gruppo, The Rogues Gallery Band, ad ottobre inizierà una tournée europea in cui passerà anche dall’Italia (l’11 a Torino e il 12 a Firenze).
Il Post pubblica in anteprima un video di presentazione del disco di Robbins, tra backstage, interviste (allo stesso Tim, che racconta del suo percorso musicale: «mi sono preso un po’ di tempo per capire chi sono e che storie voglio raccontare attraverso la mia musica», e al produttore Hal Willner) e brevi flash tratti dai concerti.
I fan dell’attore non devono preoccuparsi, però: Tim Robbins tornerà presto sul grande schermo al fianco di Ryan Reynolds e nei panni del senatore Hammond nel cinecomic Lanterna verde, da noi in uscita il prossimo giugno. (Foto kikapress)

Tim Robbins
Foto kikapress
© RIPRODUZIONE RISERVATA