Lo scorso weekend sono state girate nel Bendlerblock (quartier generale tedesco a Berlino) le riprese di Valkyrie, il film di Brian Singer con protagonista Tom Cruise. Dopo aver inizialmente negato la possibilità alla produzione di utilizzare quei luoghi, il governo tedesco ha poi dato il via libera alla troupe per realizzare le scene della fucilazione di Claus Von Stauffenberg, l’alto ufficiale dello Stato Maggiore che ordì la congiura, poi miseramente fallita, ai danni di Hitler nel 1944. Tom Cruise, già in divisa militare delle forze armate del Terzo Reich, ha chiesto a tutta la troupe e alle tante comparse di osservare un minuto di silenzio prima del primo ciak, in memoria degli eroi morti in quei luoghi. Subito dopo, l’attore, che inizialmente era stato al centro di una polemica sorta a causa della sua appartenenza a Scientology, ha anche ringraziato ufficialmente le autorità tedesche per il permesso concesso a girare nel luogo originale dove si svolsero i fatti. Accanto a lui sul set c’erano anche la moglie Katie Holmes e i suoceri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA