Il sequel di Tomb Raider si farà. Lo ha annunciato ufficialmente la GK Films del produttore Graham King, che ha acquistato i diritti per la realizzazione del reboot, che uscirà nel 2013. Il produttore ha anche specificato che non si tratterà di una sola pellicola, ma di più film, tramite i quali si ridarà vita al franchise legato al personaggio videoludico di Lara Croft. La pellicola seguirà le avventure della protagonista ripartendo dalle origini del personaggio; strategia che va di pari passo con quanto annunciato dalla Eidos lo scorso dicembre, che realizzerà un nuovo capitolo del videogame che racconterà, appunto, le origini di Lara.

L’idea è quella di realizzare «nuove e ardite avventure per la giovane e dinamica Lara, portando così avanti il fenomeno Tomb Raider», ha dichiarato King nel comunicato stampa di presentazione del progetto. Nessun accenno è stato fatto alla protagonista delle nuove imprese, anche se c’è da immaginare che, dovendo puntare sulla giovane Lara delle origini, questa non potrà più essere impersonata dall’ormai trentaseienne Angelina Jolie, protagonista della precedente saga cinematografica di Tomb Raider.

© RIPRODUZIONE RISERVATA