Grande protagonista della stagione appena trascorsa (dal David di Donatello per La ragazza del lago alla doppietta di Cannes con Gomorra e Il Divo ), Toni Servillo è pronto a un nuovo successo, stavolta… in libreria. L’attore napoletano si racconta infatti in un’autobiografia dal titolo Interpretazione e creatività nel mestiere dell’attore, in uscita il prossimo 4 settembre.  E in un’intervista a L’espresso in cui presenta il libro, Servillo confessa che dopo tanti ruoli ad alto tasso drammatico ora gli piacerebbe interpretare un personaggio comico e leggero: «Si è perso il disincanto e la sfrontatezza della vecchia commedia all’italiana, che nasceva dalle chiacchiere di strada, prima che dalle penne degli sceneggiatori. Non c’è più nell’aria quell’atmosfera scanzonata e autoironica».

Ma.Ca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA