Se vi dicessero che il film d’azione dell’anno fosse indonesiano, diretto da un gallese e con un budget circa 50 volte inferiore ad un ipotetico equivalente americano, ci credereste? No. Anche perchè gli stessi cultori del cinema asiatico sanno bene che la grande tradizione del cinema d’azione e di arti marziali è legata a Hong-Kong e in qualche modo alla Corea o alla Tailandia. Invece dovete crederci perchè The Raid, opera seconda di Gareth Evans, coraggiosamente messa nel concorso del festival di Torino, è un’esperienza esaltante sotto il profilo del puro intrattenimento, tanto da strappare numerosi applausi al pubblico a celebrazione degli scontri fisici più estremi.

La trama del film sta in meno di due righe: un reparto speciale della polizia è incaricato di stanare un boss che gestisce la sua attività illegale all’interno di un enorme edificio di 19 piani a Giacarta, dove li aspetta un vero e proprio inferno. Evans costruisce tutta l’azione all’interno di questa inquietante struttura industriale dove i condomini sono al servizio del boss e tutto è monitorato da un sistema di videocamere interne. Ma se prima la carneficina prende la via dell’assalto militare come in una guerra di trincea, con i poliziotti ben presto tagliati fuori dai contatti esterni, ben presto il film prende le strade del cinema di arti marziali, regalando un’ora di scontri personali mozzafiato, coreografati alla perfezione da Evans stesso, grazie a una lunga tecnica preparatoria, rafforzata dall’utilizzo di un preciso storyboard video, a sostituire l’usuale tecnica disegnata.

«Il film è il primo episodio di una trilogia», ci conferma il regista, che aggiunge, «Avevo in programma un film diverso, con molte più situazioni in esterno, ma per motivi di budget ho dovuto ridefinire la mia idea e l’ho adattata a una situazione costruita tutta all’interno di un’unica location. Ma con il secondo film della trilogia metteremo mano alla sceneggiatura inizialmente pensata per The Raid». Nell’attesa anche il pubblico italiano potrà vedere il film in sala il prossimo anno, grazie all’acquisizione fatta in Italia dalla Movies Inspired.

Sotto, il trailer di The Raid:

© RIPRODUZIONE RISERVATA