L’Oscar come Miglior film straniero di quest’anno ha decisamente un favorito. Si chiama La guerre est déclarée ed è il film che la Francia ha selezionato per rappresentare il proprio cinema e che Torino ha presentato nella sezione Festa Mobile del festival. Diretto e intepretato da Valérie Donzelli, al fianco di Jéremie Elkaim, volti noti del cinema francese, ma soprattutto veri protagonisti della storia raccontata, il film mette a dura prova i sentimenti del pubblico, specie di chi ha dei figli, raccontando la fine dell’idillio amoroso di una coppia a causa della scoperta di un tumore nel loro figlio di 18 mesi.

Lontano anni luce dal più classico dramma cinematografico, dai suoi ritmi e dai suoi sviluppi, il film racconta un calvario spaccacuore nel modo più sorprendente possibile, affiancando all’esigenza documentarista che emerge dalla vicende una vitalità e un ottimismo impensabili per un soggetto del genere. Si finisce emotivamente distrutti, come logico che sia, ma anche molto felici e con la rinnovata consapevolezza del valore esorcizzante del cinema. Ne sentirete parlare per molto tempo.

Sotto, il trailer originale de La guerra dichiarata alla morte:

© RIPRODUZIONE RISERVATA